Perchè Bomba Softair® è differente

La "valigetta bomba" non è certo una novità nel Softair. In tanti la riproducono con sistemi più o meno amatoriali.

La differenza tra quelle realizzazioni e Bomba SoftAir® non è nel concept, è nelle caratteristiche e nei materiali e nell'unione di tante caratteristiche che prese singolarmente appaiono banali ma insieme contribuiscono a creare un prodotto eccellente e affidabile, idoneo ad un evento o ad un campionato.

 

Tra una finta valigia bomba fatta in casa con una scheda Arduino e Bomba SoftAir® c'è la solita differenza che passa tra un AK47 Jing Gong e un Marui SOPMOD M4.

  Finta bomba "fai da te" Bomba SoftAir®
Durata batteria* Limitata dai consumi
o peggiora trasportabilità
8h con 800mAh**
16h con 1500mAh**
Wateproof No Si
Resistente agli urti No Si
Guscio MIL-SPEC No Si
Interfacciabile con altri dispositivi No Si
Precisione al secondo anche dopo 24 ore No Si
Risparmio energetico No Si
Cut-Off per protezione batteria No Si
Sensore di inclinazione a due assi No Si
Tempo di disinnesco separato No Si
Sensore automatico apertura No Si
Programmazione semplice guidata Variabile Si
Display status batteria e durata No Si
Tempi impostabili Dipende dal software Fino a 99h e59"
Tropicalizzazione del circuito No Si
Componenti elettronici di qualità No Si
Sistemi antisabotaggio No Si
Certificazione CE No Si
Aggiornabilità Variabile Si
Codice vittoria No Si
Finiture estetiche No Si
ASSISTENZA & GARANZIA 3 ANNI No Si

* A temperatura ambientale di 21°C, a valigia con gioco attivo e chiusa.
** Durata estendibile poichè il vano batteria ospita fino a due 14,8V x 3300mA (6600mAh = oltre 70 ore)

 

1. DISPLAY


Problema: le realizzazioni fai da te spesso prevedono l'utilizzo di display a segmenti LED che non risultano essere particolarmente economici in termini di consumo batteria in quanto con un semplice conteggio numerico a 4 cifre come "12:34", ed essendo le cifre composte minimo da 2 e massimo da 7 segmenti LED, i segmenti che si trovano ad essere illuminati contemporaneamente sono in media 19, e questo si riflette sulla durata; immagina di avere sempre 19 LED che consumano 10mA ognuno sempre accesi (e stiamo parlando solo del display), un'enorme quantità di energia che viene sprecata quando il display non è visibile (a valigia chiusa).

 

Soluzione: Bomba SoftAir® utilizza un display a matrice LCD che ha un consumo molto ridotto ed estende pertanto la durata della batteria, inoltre grazie al risparmio energetico, la sua illuminazione viene disattivata temporaneamente a valigia chiusa, contribuendo ancora di più ad aumentare la durata di gioco con una sola batteria.

 

 

2. STATUS


Problema: le realizzazioni fatte in autonomia non dispongono di misuratori di stato della batteria con indicazione percentuale dell'energia residua, pertanto risulta difficile prevedere la lunghezza della giocata che è possibile programmare con sicurezza.

Certamente nelle realizzazioni fatte in casa è possibile integrare un misuratore di tensione a LED, ma spesso questi componenti hanno loro stessi un consumo elevato e richiedono tensioni più alte di quelle che devono misurare, vanificando le letture o lo scopo per cui vengono integrate.

 

Soluzione: Bomba SoftAir® dispone di un circuito di controllo che indica la tensione e la percentuale di energia residua nella batteria che la alimenta, permettendo quindi di valutare con sicurezza la durata della partita che è possibile impostare. Tale circuito viene attivato solo a valigia aperta, riducendo il consumo derivante dalla visualizzazione dello stato di carica.

 

 

3. CUT-OFF


Problema: le finte valigie bomba fatte in casa sono sempre alimentate da batterie ricaricabili (le batterie alcaline non sono pratiche, non dispongono sempre di energia sufficiente e rappresentano un costo superfluo) pertanto è necessario che queste non si scarichino oltre la soglia limite, diversamente queste verrebbero danneggiate.

 

Soluzione: Bomba SoftAir® dispone di un circuito cut-off che disattiva l'alimentazione quando la tensione scende sotto la soglia di sicurezza. La possibilità che questo accada durante la partita è nulla se si seguono le indicazioni relative allo stato della batteria mostrate sul display superiore.

 

 

4. RISPARMIO ENERGETICO


Problema: le realizzazioni fatte in casa non tengono in considerazione il risparmio energetico e non dispongono della disattivazione di tutti gli elementi inutili mentre la valigia è chiusa. Questo comporta uno spreco di energia della batteria e la durata del conteggio è spesso ridotta.

 

Soluzione: Bomba SoftAir® disattiva tutti i componenti superflui (come l'illuminazione del display, i led di stato eccetera) per ridurre i consumi al minimo indispensabile durante il conto alla rovescia. Questo contribuisce ad aumentare la durata della batteria e permette di raggiungere tempi fino a 24 ore con una sola batteria da 2200mAh.

 

 

5. CIRCUITI DI ALIMENTAZIONE


Problema: le finte "valigie bomba" fai da te prevedono l'utilizzo di schede Arduino o comunque circuiti che dispongono di regolatori di tensione lineari che nel migliore dei casi hanno un'efficienza del 60%, ciò significa che il 40% dell'energia disponibile nella batteria viene utilizzata non per alimentare i circuiti ma viene trasformata in calore, che tra l'altro rischia pericolosamente di accumularsi all'interno della valigia nelle giocate estive.

 

Soluzione: Bomba SoftAir® utilizza circuiti di alimentazione switching con un efficienza del 98%, che non richiedono dissipazione di calore e che utilizzano quasi la totalità dell'energia presente nella batteria.

 

 

6. IMPERMEABILITÁ


Problema: nel Softair capita spesso di giocare in ambienti umidi o durante la pioggia. Le realizzazioni fai da te difficilmente dispongono di soluzioni che gli permettono di tollerare tali ambienti; è risaputo che i circuiti elettronici male tollerano quelle situazioni come le lunghe permanenza in sottoboschi umidi o persino sotto la pioggia battente.

Sicuramente è possibile in alcuni casi non andare incontro ad apparenti problemi ma dopo alcune giocate l'ossidazione dovuta all'umidità farà i suoi danni e altererà o interromperà il funzionamento dei circuiti interni.

 

Soluzione: Bomba SoftAir® è ospitata in un case waterproof PELICAN con certificazione STANAG MIL-SPEC e i suoi circuiti interni sono rivestiti con una lacca isolante speciale che previene ossidazioni indesiderate e li rende insensibili ad effetti come la condensa. Tale trattamento è spesso applicato ai circuiti elettronici militari.

 

 

7. INTERFACCIABILITÁ


Problema: le realizzazioni fai da te raramente possono essere interfacciate con accessori esterni, come inneschi pirotecnici, combinatori GSM eccetera

.

Soluzione: Bomba SoftAir® dispone di un connettore posteriore waterproof e antisabotaggio che estende le possibilità di gioco. E' possibile realizzare da soli l'interfacciamento che si desidera sfruttando l'uscita a relè presente o acquistare uno degli accessori che verranno distruibuiti in futuro.

L'uscita viene attivata nel caso che Bomba SoftAir® non venga disinnescata ed "esploda" attivando la sirena interna che sviluppa 107dB(A) a 1Mt anche a valigia chiusa. Il connettore esterno permette inoltre di disporre a debita distanza eventuali accessori a rischio (come gli inneschi pirotecnici ad esempio), in modo che l'eventuale operatore che procede al disinnesco non si trovi in zona di pericolo.

 

 

8. PRECISIONE


Problema: spesso le realizzazioni casalinghe utilizzano software che non riescono a mantenere un certo grado di precisione nel conto alla rovescia. Si possono incontrare conteggi che in poche decine di minuti accelerano o rallentano di diversi secondi; ad esempio pochi millisecondi di ritardo ogni secondo, dovuti a routine non ottimizzate nel software, portano ad enormi accumuli nel lungo conteggio.

 

Soluzione: Bomba SoftAir® è estremamente precisa in quanto dispone di un software ottimizzato allo scopo e utilizza un quarzo con un'accuratezza di 16ppm (parti per milione), questo garantisce tempi stabili e ripetibili, in grado di essere sincronizzati con gli orologi di squadra. Anche dopo 24 ore, il conteggio è sempre preciso.

 

 

9. SENSORE DI INCLINAZIONE


Problema: le realizzazioni fatte in casa non prevedono sensori che rilevino la rimozione o lo spostamento della finta valigia bomba. Ciò significa che una squadra potrebbe decidere di spostare la valigia per disinnescarla, magari perchè sotto fuoco nemico.

 

Soluzione: Bomba SoftAir® dispone di un sensore di inclinazione a due assi e rileva ogni movimento superiore ai 30° di inclinazione rispetto alla posizione orizzontale; in caso venga rilevato uno spostamento Bomba SoftAir® attiva subito il tempo di disinnesco, vanificando il tentativo di rimozione.

La scelta del rilevamento oltre i 30° di inclinazione è stata necessaria per scongiurare falsi rilevamenti dovuti a posizionamenti non stabili o su terrenni cedevoli; l'ultima cosa che vogliamo è creare un falso rilevamento perchè un giocatore ha piazzato Bomba SoftAir® in una posizione instabile!

 

 

10. ANTISABOTAGGIO


Problema: le finte valigie bomba fai da te possono quasi sempre essere disinnescate rimuovendo la batteria con facilità e ricollegandola.

 

Soluzione: Bomba SoftAir® dispone di un vano batteria che non è facilmente apribile durante il gioco e di un codice vittoria che viene programmato inizialmente e viene restituito solo a disinnesco avvenuto correttamente. Questo rende vano ogni tentativo di disinnesco tramite manipolazione hardware del furbo di turno.

 

 

11. ROBUSTEZZA


Problema: le finte bombe softair fatte in casa sono sempre alloggiate in contenitori che non sono all'altezza delle aspettative. Solitamente vengono utilizzate economiche valigie per gli attrezzi o simili.

 

Soluzione:Bomba SoftAir® è alloggiata in una indistruttibile valigia PELICAN realizzata con i più alti standard di robustezza. Escludendo eventuali graffi, è possibile persino passare su Bomba SoftAir® con un mezzo fuoristrada.
Il materiale usato per la valigia di Bomba SoftAir® è il polipropilene, che risulta elastico anche a temperature glaciali, e previene rotture dovute al freddo. Le cerniere sono dotate di perni in acciaio inox e sono pertanto resistenti agli agenti atmosferici.

 

 

12. SENSORE DI APERTURA


Problema: le realizzazioni casalinghe non sono sempre dotate di sensori che rilevino l'apertura o la chiusura della valigia e che la utilizzino per attivare gli eventi di gioco; spesso è necessario intervenire manualmente e questo riduce il realismo e l'entusiasmo di gioco.

 

Soluzione: Bomba SoftAir® dispone di un sensore REED che gestisce le operazioni di gioco automaticamente, aumentando il coinvolgimento emotivo del giocatore.

 

 

13. PROGRAMMAZIONE E DISINNESCO GUIDATE


Problema: le finte valigie bomba fai da te non sempre dispongono di procedure di programmazione e disinnesco guidate che si possano considerare semplici. Spesso è necessario seguire una procedura molto specifica per la programmazione (premendo prima dei tasti con delle lettere anzichè numeri ad esempio) e sopratutto per il disinnesco, in taluni casi addirittura senza azionare nient'altro che i comandi necessari altrimenti è possibile alterarne il funzionamento.

 

Soluzione: Bomba SoftAir® dispone di una programmazione guidata e semplificata che insieme al disinnesco rendono impossibile sbagliare o provocare problemi.

 

 

14. COMPONENTI


Problema: le finte bombe softair fai da te sono realizzate utilizzando componenti digitali, semiconduttori o meccanici reperiti in negozi di elettronica fai da te, che quasi sempre commercializzano prodotti di marche sconosciute o poco affidabili. I condensatori elettrolitici ad esempio sono il punto critico di ogni realizzazione elettronica; la loro qualità influisce sulla vita del dispositivo che li ospita e i componenti anonimi o di marche sconosciute si danneggiano spesso dopo soli 2 anni.

Anche le parti meccaniche come le chiavi di attivazione rappresentano un punto critico: in commercio si possono trovare prodotti a pochi euro che tuttavia non sono progettati per resistere a numerosi azionamenti. Se questi componenti falliscono durante un torneo, la figuraccia è assicurata.

 

Soluzione: Bomba SoftAir® utilizza solo componenti di marche note e di qualità tra cui Panasonic, EAO, Eledis, Hamlin, Lorlin, Murata, Nippon Chemi-Con, NKK, Recom, ST Microelectronics, Texas Instruments, Kingbright e Kingstate che godono di MTBF (tempo medio prima di rotture) molto alto, ed è pertanto un prodotto durevole e affidabile.

 

 

15. ASSEMBLAGGIO:


Problema: le finte bombe softair fatte in casa sono sempre realizzate con materiali di fortuna o comunque non a prova di giocatore come compensato, plastiche fragili o plexiglass. Sono inoltre assemblate spesso in modo non professionale, aumentando i rischi di malfunzionamento in gioco.

 

Soluzione: Bomba SoftAir® è assemblata con processo standardizzato, con materiali e fissaggi meccanici ad hoc, utilizzando ad esempio l'ABS per i pannelli frontali, in quanto è una plastica molto resistente ed antiurto. Bomba SoftAir® è dotata di serigrafie resistenti all'usura e che proteggono il display LCD, che facilmente sarebbe danneggiabile con la sola pressione di un dito. Tutti gli elementi sono realizzati avendo in mente la robustezza e la durabilità.

 

 

16. FINITURA ESTETICA:


Problema: le finte bombe Softair fai da te sono spessissimo rifinite grossolanamente. La produzione artigianale non permette di impiegare ad esempio pannelli con taglio laser e serigrafie industriali, quest'ultime sono infatti riservate a chi effettua ordini minimi di un certo valore, cosa che taglia inevitabilmente fuori una produzione casalinga.

 

Soluzione: Bomba SoftAir® è costruita per essere impeccabile, oltre che tecnicamente, anche esteticamente, con rifiniture di pregio, di grande impatto visivo. Le serigrafie industriali la rendono estremamente attraente e i pannelli tagliati al laser offrono rifiniture impeccabili.

 

 

17. SICUREZZA:


Problema: le finte valigie bomba Softair, non possiedono una certificazione CE. Questo, oltre a far si che questi oggetti non possano quindi essere venduti sul territorio europeo, significa che non sono stati eseguiti dei test specifici per appurare che il dispositivo sia sicuro e risponda alle vigenti Norme.

Ad esempio, potrebbe non essere stato previsto il rischio di incendio: ogni prodotto elettrico, (figuriamoci un oggetto che deve essere lasciato incustodito per un tempo indeterminato in un bosco), anche se alimentato da una batteria (ancora di più se di tipo ad alta energia come quelle utilizzate nel Softair) deve essere progettato con criterio.

 

Soluzione: Bomba SoftAir® è un prodotto a norma CE ed è stata progettata e testata per essere un prodotto sicuro quando utilizzato correttamente.

 

 

18. AGGIORNAMENTI:


Problema: i prodotti realizzati da privati spesso sono venduti "così come sono" e il loro software non viene sempre aggiornato in caso di problemi o segnalazioni.

 

Soluzione: Bomba SoftAir® dispone di un software aggiornabile. Così, se scopri un difetto o vuoi segnalarci un problema, interveniamo, risolviamo e aggiorniamo la tua Bomba SoftAir® all'ultima versione.

 

 

19. GARANZIA, COSTI APPARENTI E REALI:


Problema: le finte bombe Softair artigianali prodotte da privati, non godono della garanzia europea di Legge di due anni e di una ulteriore estensione di garanzia di un anno. In caso di problemi non vi è una vera e propria azienda che tutela il cliente. Inoltre il loro costo, non è fiscalmente ammortizzabile dalle A.S.D. e questo ne aumenta il costo relativo.

 

Soluzione: Bomba SoftAir® è venduta con formula soddisfatti o rimborsati e di garanzia integrale di 3 anni. Siamo sicuri di ciò che vendiamo. E dato che emettiamo regolare fattura, non solo la tua A.S.D sarà tutelata legalmente, ma potrà detrarre il costo di Bomba SoftAir® come spesa di attrezzatura.